Posts Tagged ‘transizione’

tTalk: Lizzano (Ta) e Calderara (Bo)

marzo 25, 2011

LIZZANO (TA)

Domani parto per la tormentata e magnifica terra di Puglia, vado a Lizzano a fare un tTalk, anzi mi sa che sarà più un tDay, bah vediamo cosa salta fuori. Ci si vede alle 17:30 all’Ex Frantoio Mandurino, in via Fontanelle – Lizzano (TA). Per info scrivere qui: lizzanointransizione [@] gmail.com – Il volantino invece lo potete scaricare da questo link.

Chi viene porti cibarie, biscottini e generi di conforto che la baldoria è sempre un ottimo ingrediente per favorire una vigorosa Transizione.

CALDERARA (BO)

Martedì 29 invece sono al Lippo di Calderara di Reno (Bo) a fare un tTalk serale. Ci vediamo alle 20:30 alla Sala Polivalente del Centro Civico in via Castaldini 2, e così avrete anche modo di conoscere la mitica Lori.

Ci vediamo là?

 

Il Molise chiama…

febbraio 11, 2011

Sì ok, il Molise è un po’ ampio… ma Gianni ha voglia di fare, quindi se siete da quelle parti magari potreste avere voglia di sentirvi e cominciare a sognare cose nuove.

Avvertenza! Per quanto ne sappiamo non c’è modo di attivare il processo di transizione su scala così ampia, non funzionerà, non ci sono le basi perché funzioni. Può però avere senso formare un Centro di Attivazione Temporaneo (CAT) per organizzare iniziative di facilitazione e divulgazione sul territorio con l’intento di fare nascere Iniziative Locali, ovvero Gruppi Guida in grado i operare su una comunità definibile (una cittadina, un quartiere, una frazione, ecc.)

Quindi fatevi sentire che Gianni vi aspetta: gianni.ciao [chiocciolina]  gmail.com.

tDay a Cesena questo sabato

febbraio 2, 2011

T-Day Cesena in Transizione

Questo sabato sono a San Carlo di Cesena (FC) per un bel Transition Day organizzato da Massimiliano di La.Ri.Co. presso il Centro Sociale Comunale dalle ore 10:00 alle 17:00 con pranzo vegetariano (bio a km 0) incluso.

L’ingresso è libero, ma per informazioni e prenotazioni potete contattare ineoutservizi@gmail.com

o il numero telefonico 347 8641349.
Per tutti quelli che hanno voglia di capire meglio cosa sia la Transizione è un’ottima occasione, infatti ci sarà molto tempo a disposizione per raccontare, chiedere, chiarire, richiedere, e se ne avete voglia giochiamo anche un po’.
La dimensione dei tDay a me piace molto, sinceramente non ricordo quanti ne abbiamo fatti, ma proprio perché la Transizione non è un processo semplice da chiarire, avere tempo, anche quello del pranzo ad esempio, diventa una condizione ideale per affrontare l’argomento.
Se ci sarete, ci vediamo là.

 

Rovigo Chiama

gennaio 13, 2011

Marika abita a Rovigo e vorrebbe trovare altre persone interessate a ragionare sulla Transizione che abitino da quelle parti. Se qualcuno è in ascolto Rovigo chiama. Rispondete a Marica a questo indirizzo (casarotti.marika [at] gmail.com) o usate i commenti al post.

6 sindaci e mezzo in transizione

gennaio 13, 2011

Ieri ero con i 6 sindaci della mia vallata (più il vicesindaco di un comune limitrofo) che si sono gentilmente, e in un certo senso anche coraggiosamente, prestati a fare un training per capire perché dovremmo preoccuparci tanto dell’aumento del CO2 del picco del petrolio ecc.

Il training è stato organizzato nell’ambito del progetto ENESCOM (un progetto europeo che abbiamo intercettato per portare avanti il lavoro sul fronte delle emissioni di gas serra). Essendo coinvolti nel progetto sia io sia alcuni amministratori di Monteveglio, potete facilmente immaginare come questo sia stato pesantemente contaminato da idee e modalità “transizioniste”.

Il lavoro con i sindaci è cominciato con l’uso delle mappe di gruppo (proprio come inizia il Transition Training) e proseguito con un esercizio di apprendimento collaborativo.

Ho preparato delle schede apposite evitando di usare quelle standard del Transition Training e questo ci ha permesso di fare emergere alcuni aspetti focali dei temi che dovevamo affrontare (se vi servono ve le giro). Ha permesso anche ai sindaci, ai quali avevo chiesto di cercare il più possibile di dimenticarsi le loro cariche e di agire e pensare come singoli individui, di relazionarsi tra loro in modo “diverso dal solito”.

Questa parte è stata piuttosto bella anche perché i due relatori (vedi più avanti) erano già presenti e hanno partecipato con loro ulteriori contributi ai commenti che nascevano dalla lettura di ogni scheda.

Dopo questa prima parte, in modo lievemente più tradizionale, era previsto un intervento di Luca Lombroso per ulteriori chiarimenti su situazione climatica, rischi e prospettive. Si è portato dietro alcuni giochini didattici che copierò subito…

Infine Leonardo Setti dell’Università di Bologna che ha concluso i lavori con il suo efficacissimo intervento sullo scenario previsto dalla direttiva europea 28/2009 CE IN materia di energia.

Come speravo la progressione è stata davvero efficace e penso che i presenti siano usciti dall’esperienza con una consapevolezza decisamente aumentata rispetto a molti punti chiave. Ora vediamo che succede e se l’aumentata percezione della realtà si trasforma in effetto politico.

Vi saprò dire, sono pervaso da un incauto ottimismo. Al momento comunque mi sembra già una gran cosa essere arrivati fin qui.

ASPO – 4 via Skype

novembre 6, 2010

Ho da poco concluso il mio intervento via Skype nel contesto di ASPO4. Eccomi nella foto in autoscatto fatta mentre aspettavo la connessione.

Spero di essere riuscito a passare qualche idea, ma la distanza fisica certo non aiuta molto. La cosa più difficile è la totale mancanza di feedback da parte di chi ti ascolta, nessun canale empatico attivo. Staranno ascoltando? Dormono? Quello che dico ha un senso? Insomma, un po’ complesso.

Comunque è un esperimento interessante e a bassa emissione di CO2 (ASPO4 sì è svolto a Trento e io parlavo da Bologna). La prossima volta andrà meglio… soprattutto se imparo a utilizzare una piattaforma più idonea, Skype per queste cose non è il massimo.

Domani si fa il tDay a Vernio, non vi invito perché pare che sia già esauritissimo e ci sarebbero difficoltà logistiche insormontabili ad accogliere più persone. Però magari qualcuno filma… chissà.

In ogni caso ora mi metto a lavorare seriamente a una versione video del mio tTalk… mi sa che è diventato necessario. Buon fine settimana.

Oggetti da un futuro felice

ottobre 20, 2010
Di quel genio di Sam Maloof.

Incontri: Michele Buono

ottobre 13, 2010

Ho già accennato qui al fatto che Michele Buono è passato da Monteveglio per includerci nel servizio di Report che parlerà, tra l’altro, delle esperienze delle Città di Transizione in Europa. Così ho potuto passare con lui quasi due giorni e, ovviamente, abbiamo fatto una montagna di chiacchiere.

Ancora una volta si è trattato di un incontro speciale, conoscevo Michele in modo superficiale solo attraverso il suo lavoro giornalistico, ma già dalla prima volta che ci siamo sentiti al telefono (proprio per preparare la sua venuta a Monteveglio), ero rimasto piacevolmente stupito.

(more…)

Questa sera sono a Castel Bolognese

ottobre 5, 2010

Questa sera ho un tTalk a Castel Bolognese, alle 20:30 in via Emilia Interna 90 presso la Sala Espositiva. Farò la versione “classica” (insomma niente molla… per chi sta seguendo questa telenovelas…). Se siete da quelle parti ci si vede dopo…

Avete presente la deflazione?

ottobre 5, 2010

Vi ricordate quando vi parlavo della deflazione? Ecco, bene, ora leggete qui.