Incontri: Michele Buono

Ho già accennato qui al fatto che Michele Buono è passato da Monteveglio per includerci nel servizio di Report che parlerà, tra l’altro, delle esperienze delle Città di Transizione in Europa. Così ho potuto passare con lui quasi due giorni e, ovviamente, abbiamo fatto una montagna di chiacchiere.

Ancora una volta si è trattato di un incontro speciale, conoscevo Michele in modo superficiale solo attraverso il suo lavoro giornalistico, ma già dalla prima volta che ci siamo sentiti al telefono (proprio per preparare la sua venuta a Monteveglio), ero rimasto piacevolmente stupito.

Sinceramente, non capita spesso di trovare persone al suo livello di consapevolezza rispetto allo stato del “sistema” in cui viviamo e ai meccanismi che lo regolano. L’aspetto per me ancora più interessante è che il percorso che lo ha condotto a questa consapevolezza è molto diverso dal mio e quindi le cose che mi ha raccontato mi hanno arricchito di tanti nuovi punti di vista, ma soprattutto mi hanno fornito tante ulteriori conferme.

Sono conferme piuttosto significative perché Michele è uno che le informazioni le raccoglie di prima mano, incontra personalmente le persone coinvolte, indaga sui fatti, fruga nei documenti ufficiali… insomma, avete presente come dovrebbe essere un reporter? Ecco, così.

Quello che ti racconta è fatto di molta sostanza e pochissime sovrastrutture e quando scopri che le conclusioni a cui è arrivato lui sono quasi perfettamente sovrapponibili alle tue e a quelle di tanti altri che hanno fatto “viaggi” completamente diversi ecco che cominci a pensare che è sia molto probabile che siamo vicini a una sorta di verità oggettiva. Sembra proprio che questa verità si manifesti sempre nella stessa forma tutte le volte che si osserva il mondo con un grado sufficiente di capacità critica e la possibilità di attingere a informazioni non troppo alterate.

Sono molto curioso di vedere il servizio che sta realizzando, perché credo che per la prima volta metterà assieme un quadro complessivo piuttosto rivoluzionario per un canale televisivo italiano (anche se si tratta di RAI 3 e anche se stiamo parlando di Report). Mi pare proprio che Michele stia facendo un serissimo tentativo di arrivare alla radice vera dei problemi, alla natura profonda della crisi… vedremo.

Comunque vada questo tipo di incontri mi forniscono una sorta di buon umore che permane a lungo, è bellissimo sapere che circolano liberamente per il mondo persone così e che se ne vanno in giro spargendo i germi di nuove forme di pensiero. Se poi possono anche parlarne in TV, ancora meglio…

Tag: , , ,

4 Risposte to “Incontri: Michele Buono”

  1. Dario Tamburrano Says:

    Ottima notizia! Se Buono capita a Roma ci farei volentieri una chiacchierata

  2. Report e la transizione « Transition Italia Says:

    […] del servizio è il giornalista Michele Buono è e nel suo viaggio alla ricerca del senso di tutto questo ha esplorato anche ciò che accade nel […]

  3. Report e la Transizione « Monteveglio Città di Transizione Says:

    […] del servizio è il giornalista Michele Buono è e nel suo viaggio alla ricerca del senso di tutto questo ha esplorato anche ciò che accade nel […]

  4. da TrItalia: Report e la transizione « Ferrara verso la Transizione Says:

    […] del servizio è il giornalista Michele Buono è e nel suo viaggio alla ricerca del senso di tutto questo ha esplorato anche ciò che accade nel […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: