tTalk S. Lazzaro: com’è andata

Ieri a S. Lazzaro (Bo) c’era una sala piena di gente, più di cento persone probabilmente. Come sempre invito chi c’era a usare i commenti a questo post per esprimersi come meglio crede rispetto all’esperienza che ha vissuto.

Colgo invece l’occasione per spiegare la differenza tra una sala con 25/30 persone e una con 100 o più. Come sapete spesso si raccomanda il lavoro in “piccolo gruppo” proprio per la qualità di relazione che si può sviluppare durante gli incontri. Mentre 20 persone sono un gruppo, 100 sono decisamente un pubblico, una platea. Non è possibile stabilire contatti visivi e una relazione reale con le persone che ti ascoltano. Magari con qualcuno nelle prime file, ma certamente non si crea un “insieme”.

In questo non c’è nulla di male, ma il rischio di lasciare qualcuno da solo aumenta, soprattutto quando si trattano temi ad alta intensità emotiva come quelli di un Transition Talk.

A riprova di questo, alla fine del tTalk di S. Lazzaro non ci sono state domande pubbliche, mentre quelle fatte a me in modo personale “a microfoni spenti” sono state poi tante come sempre. Come al solito ci hanno buttati fuori dal locale perché dovevano chiudere ben prima che l’interesse si fosse esaurito (ormai è un classico, quasi quasi se non succede ci resto male…).

Da ieri ho poi deciso di aggiungere alla serie dei picchi anche gli ultimi due, molto importanti, che di solito omettevo. Quello del debito e quello della salute (in realtà ci sarebbe anche quello della felicità… mah… adesso vedo). Per arrivare a questa decisione sono stati determinanti gli incontri e i lunghi scambi di idee e dubbi con Pier Luigi Paoletti e Patrizia Gentilini.

Ora sono molto curioso di vedere come andrà avanti l’Iniziativa di Transizione di S. Lazzaro, mi è sembrato di percepire molta energia positiva e spero proprio che tanti dei presenti trovino l’energia per portare il proprio contributo fin da subito. Ci sono prossimi incontri già in calendario, seguiteli sul loro blog.

Come sempre grazie a tutti, l’organizzazione era di prima qualità (i posti riservati c’erano davvero con tanto di cartellino con il nome sulla sedia), c’erano il buffet ultrasolidalgasista, i libri in vendita, il modulo per la raccolta delle email, tutto insomma.

Prossima tappa, Anzola E. (Bo) martedì prossimo.

Tag: , ,

5 Risposte to “tTalk S. Lazzaro: com’è andata”

  1. glaucodona Says:

    Prossima iniziativa sull’energia:
    Mercoledì 12 maggio alle ore 18,00 presso i locali parrocchiali della chiesa di San Lorenzo a Farneto di San Lazzaro di Savena.

  2. Dorella Says:

    Ci Sono gruppi a Baricella? Ce ne sarebbe davvero bisogno, i contadini sono alla frutta,😉 , la discarica produce metano che non si riesce a recuperare (sembra che sia il 20% di tutto il metano presente in EUROPA), lo zuccherificio inquina in maniera irreparabile le falde d’acqua e i canali della zona senza avere un depuratore, inoltre non si fa uno studio sull’inquinamento atmosferico non so bene da quanto… (credo dal 2004…)
    Aiuto!!!! Io abito lì, non si potrebbe orgnaizzare un altro bell’incontro come quello del 6 maggio????
    (c’ero anch’io che prima abitavo a San Lazzaro ma che adesso sono a Baricella). Chiamatemi!!!
    SALUTO
    Grazie di esistere!!!!

    • Cristiano Says:

      Che io sappia un gruppo non c’è, potesti farne uno tu… se vuoi un tTalk organizza che io vengo… in zona hai un gruppo a Granarolo e uno a Budrio

      • Dorella Says:

        Il problema è che non conosco molte persone del luogo, io lavoro a Bologna e mi sono trasferita lì da poco, inoltre lavoro sempre fino a sera inoltrata e abito fuori dal paese, in un posto piuttosto isolato, conosco qualche contadino e basta…

  3. massimogiorgini Says:

    Grazie a te Cristiano!
    Ho notato anch’io la differenza di un Transition Talk fatto ad una platea di persone così ampia. Quando ci sono meno persone c’è una possibilità molto maggiore per lo scambio e le domande.
    E’ comunque stato bello vedere tante persone così interessate!

    A presto.
    Massimo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: