Com’è andata ieri sera

zoe

Ormai fare un Transition Talk è diventato piuttosto semplice, forse mi sono abituato, ma più probabilmente è il clima generale ad essere molto diverso da quando ho cominciato.

Di ieri sera devo dire che Mavi, che ha organizzato il tutto, è stata perfetta come sempre e, soprattutto, mi ha fatto scoprire le bontà del Forno degli Gnomi di Bologna. Mi pare che anche gli altri convenuti abbiano apprezzato, tanto che richiamarli a sedere tra il primo e il secondo tempo non è stato facile.

Peraltro ero privo delle mie ormai inseparabili campanine tibetane e vi giuro che mi sentivo nudo e inerme di fronte a quella folla di mandibole…

Digressioni alimentari a parte, sono riuscito a fare la prima metà della conferenza in soli 30 minuti, un record, e non mi sembra che il pubblico ne abbia risentito. Questo perché i dati a disposizione sono ormai molto solidi e si possono sintetizzare i concetti senza ridurre l’efficacia di ciò che si dice.

La cosa straordinaria è che adesso le resistenze alla descrizione dello scenario davvero critico di questo momento storico, sembrano minime. Mi piacerebbe moltissimo che chi era presente ieri scrivesse nei commenti a questo post cosa prova a un giorno di distanza. Vorrei scoprire quanto di quello che ho raccontato ha davvero penetrato la sfera cognitiva delle persone che mi hanno così pazientemente ascoltato.

La seconda parte è invece sempre la più difficile, anche in questa ieri ho usato una modalità nuova, e mi pare che abbia funzionato benino… vedremo se nasce un gruppo guida alla Noce.

Come sempre poi siamo rimasti a parlarne fino alle 12:30, ovvero, io sono andato via, ma loro ancora parlavano e non so quanto si siano trattenuti successivamente… poi dicono che la gente non ha voglia di pensare…

Sia come sia un grazie a chi era lì.
Si replica il 17 al Cortile Café, sempre a Bologna.

(PS: qualcuno ha registrato Paolini a Taranto?)

17 Risposte to “Com’è andata ieri sera”

  1. Mavi Says:

    ti ringrazio per il”perfetta come sempre” .
    so che non è così (mi preoccuperei altrimenti)
    però bell’ambiente, bella atmosfera e in fondo in fondo, per quel mi riguarda è ciò che importa.
    mavi

  2. Giovanna Says:

    serata molto interessante. Complimenti a te per il modo di esporre, chiaro pulito e accattivante.
    Purtroppo al terzo “comandamento” del decalogo sono dovuta scappare perchè la bimba a casa disperata reclamava il latte della mamma…
    Quindi, insomma, non so com’è andata a finire, però manderò il marito il 17 al Cortile Cafè!

  3. Weissbach Says:

    Paolini?
    Io ho lisciato di brutto la prima ora, ma poi mi son ricordato e ho registrato le due successive.

  4. glaucodona Says:

    Tutto bene, peccato per quei disturbatori degli scecchisti….:-)
    e l’orario:-(
    P.S. Ripeto l’appello di ieri sera… c’e’ qualcuno di San Lazzaro che si fa vivo qui?????

  5. iano Says:

    propongo la mia critica in senso costruttivo anche qui (oltre ad averla accennata a Cristiano di persona nel post-talk prima di scappare a prendere il bus, giaccone nero e sciarpa rossa.)

    la conferenza lascia certamente buone sensazioni per quanto riguarda l’obiettivo “ricreare una comunità locale, puoi farlo tu” (e già basterebbe) ma anche qualche dubbio sull’estendibilità della Transizione (e sulla possibilità di ricreare una comunità) oltre una certa dimensione dell’abitato.

    penso sia un punto che, anche nei suoi aspetti problematici, non andrebbe ignorato durante una presentazione del genere.

    non dico questo perchè penso che la Transizione “debba” salvare TUTTO il mondo, quanto perchè è proprio la prima parte della conferenza a prospettare uno scenario da cui occorre salvarci e farlo tutti insieme (e non in solitaria, come gli atlantidisti).

    anche la moneta locale andava spiegata meglio.

    spero queste mie due righe siano di aiuto.
    saluti e complimenti.

  6. ALAN Says:

    Ciao sono Alan ero presente e ho vissuto con molto piacere ed emozione la serata . Volevo sottolineare che ho apprezzato la linea comunicativa di Cristiano , nitida sintetica documentata ( mai prolisso ) , ed ho apprezzato la completezza della proposta di Transition.
    Vengo da un mio percorso formativo ( sono un curioso malato di libri !)che comprende argomenti quali :
    -MACRO ECONOMIA
    -DECRESCITA ( PALLANTE, LATOUCHE )
    -TECNICHE DI COMINUCAZIONE
    -OST
    -SIGNORAGGIO MONETARIO
    -AUTOPRODUZIONE DI BENI
    -TECNICHE DI AGRICOLTURA NO TILL , E BIODINAMICHE
    Mi ha molto appassionato il fatto che TRANSITION accomuni tutti gli aspetti e le accezioni positive dei vari argomenti su citati e tanto di più.
    Credo che tra le caratteristiche più importanti vi sia una naturale autoevoluzione del movimento e ciò è fondamentale per quella cosa chiamata : RESILIENZA.
    Ho voglia di dedicare TEMPO ED ENERGIE a transition devo valutare come ( io sono a Castel Maggiore) , quindi Mavi ad esempio è abbastanza vicina.
    Un grazie ed a prestissimo complimenti a Cristiano e Mavi.

  7. Mavi Says:

    per tutti quelli che sono interessati alla zona Noce, 1 maggio, pescarola :
    noi ci siamo, con i nostri minuscoli compiti. Lunedì sera prossimo 16 novembre ci vediamo al centro civico lame in via Marco Polo 51, per un incontro conviviale (se venite portate qualcosa da bere e da mangiare).
    Lunedì 23, sempre al centro civico sempre alle 20,30, incontro con il Comitato salute pubblica Noce che ci parla della pessima qualità d’aria che stiamo respirando.

    info sulle attività gas, banca del tempo sul sito http://www.bancadeltempo/wordpress.com

  8. Mavi Gianni Says:

    pardon.
    il sito della Banca del tempo è
    http://bancadeltempo.wordpress.com/

  9. Mavi Gianni Says:

    ehm
    il sito della nostra banca del tempo è qui
    http://bancadeltempo.wordpress.com/

  10. Federica Salsi Says:

    serata molto interessante …. dov’è che devo zappare???

  11. Mavi Says:

    nel nostro orto sinergico, diamine!

  12. Mavi Gianni Says:

    metaforicamente…bisogna sempre zappare ed estirpare.
    Approfitto per ricordarvi, soprattutto ad Alana del quale ho probabilmente trascritto la mail sbagliata perchè mi torna sempre indietro. che stasera ci incontriamo di nuovo al centro civico. Alle 19,30-20 : incontro conviviale (portate qualcosa da mangiare e da bere), per parlare della Banca del tempo, del n gas, dell’orto e anche (e soprattutto) dell’incontro con Cristiano e dell’eventualitò di formare un gruppo guida.

  13. Fuoridalguscio – Noce in Transizione « Università del saper fare Says:

    […] Fuoridalguscio – Noce in Transizione By zoecircus https://ioelatransizione.wordpress.com/2009/11/10/come-andata-ieri-sera/ […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: