Sta nascendo il MES

È in fase di gestazione un nuovo e interessante soggetto politico: il Movimento Etico Sociale. Un esperimento interessante che, per ciò che è possibile valutare al momento, affronta i problemi attuali attrezzato con grandi dosi di buon senso (date un’occhiata al programma che al momento mi pare comunque ancora in fase di elaborazione).

Il principale animatore dell’iniziativa è Fabio Salviato di Banca Etica e l’idea di fondo mi sembra quella di raccogliere tutte le forze di transizione (si noti la “t” minuscola) del paese per creare un’entità in grado di promuovere e coordinare (io aggiungerei facilitare) un cambiamento che rimetta l’uomo e i suoi bisogni essenziali (spirituali otre che materiali) al centro della scena. Meno mercato e più umanità.

Mi sembra un tentativo sensato e importante al quale forse potrebbe essere utile contribuire portando, ad esempio, strumenti ed elementi di novità tipici del processo di Transizione (notare la “T” maiuscola). Anzi su questo vorrei chiedere il parere di tutti quelli che mi leggono perché tutte le idee sono importanti.

Del progetto mi ha parlato Jacopo e come ho detto anche a lui, il limite che io vedo (ed è una parere assolutamente personale) è che questa nuova entità agirà necessariamente nel campo di gioco della politica tradizionale. Questo potrebbe impedirle di arrivare davvero agli obiettivi che si prefigge proprio perché dovrà adeguarsi alle regole in vigore.

È un po’ come la squadra di calcio del Bar Sport che va a giocare contro l’Inter a San Siro: le probabilità di vincere sono poche (non nulle, ma scarse, molto scarse).

Io per esempio sono stato affascinato dal processo di Transizione proprio perché cambia completamente lo scenario. Se la squadretta del Bar Sport sfida l’Inter a una partita di briscola nella saletta posteriore del bar le cose cambiano completamente il risultato non è più sicuro, diventa una partita vera e lì si crea l’occasione di un vero cambiamento, quando non ci sono più le sponde e le rigidità di un sistema precostituito tutto diventa possibile.

Detto questo però, un soggetto politico di questo tipo potrebbe essere in grado di raccogliere le energie di molte delle persone che oggi non trovano più nessuna possibilità di essere rappresentate dai partiti tradizionali. Potrebbe forse abbracciare in modo molto trasversale a tutti gli schieramenti classici.

Mi sembra quindi sia giusto dare il benvenuto al MES e rendersi disponibili per ogni forma di collaborazione che possa risultare utile al cammino della Transizione. D’altra parte uno dei nostri principi di base è quello dell’inclusione, collaborare con chiunque sia disposto a farlo. Inoltre bisogna valorizzare il fatto che più tentativi ci sono per raggiungere un obiettivo più aumenta la resilienza del processo e la possibilità che qualcuno di questi tentativi abbia successo.

Se mi date anche il vostro parere nei commenti arricchiamo la cosa.

Annunci

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: