Il test della candela

DanPink

C’è un incredibile gap su ciò che la scienza sa del mondo e il modo in cui noi lo facciamo funzionare. Dan Pink racconta su TED (per ora in inglese, ma varrebbe la pena sottotitolarlo) alcune verità sui meccanismi motivazionali patendo dall’esempio del “test della candela” con il quale si scopre che se si incentiva economicamente qualcuno per risolvere un problema che richiede creatività si ottiene un risultato peggiore di quello che si otterrebbe senza incentivi.

Questo fatto è provato e riprovato scientificamente eppure non viene applicato nei nostri modelli economici e di business (è un po’ come per il pensiero collettivo). In realtà ci sono alcune aziende che lo hanno capito e guarda caso sono sempre le stesse (ad esempio il solito Google) e sono quelle che stanno facendo le cose più innovative e rivoluzionarie.

Guarda caso, anche la logica della Transizione si basa su questo: autoorganizzazione e motivazione intrinseca producono soluzioni creative, soddisfazione e impegno all’interno delle comunità.

Guardate il video e capirete meglio tutto.

Tag: , ,

Una Risposta to “Il test della candela”

  1. Weissbach Says:

    È da due giorni che ho la pagina aperta ma devo ancora guardarlo.
    Anzi, era già lì quando un amico ha imposto alla mia attenzione quello di Barry Schwartz (altrettanto raccomandabile) e ho finito col guardare quest’ultimo*.

    * che del resto avevo già aperto da una settimana su un altro PC; a proposito dell’eccessiva libertà di scelta…😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: