È tempo di capire questa crisi

Forse ha ragione Rob a dire che dobbiamo cominciare a mandare le persone alla “lezione” di economia di Chris Martenson. Il suo Crash Course è ben conosciuto dagli attivisti dei tanti movimenti che praticano il pensiero critico, meno dalle persone “normali” che in questo momento stanno perdendo il lavoro o cominciano a preoccuparsi per questa crisi che non accenna a fermarsi.

Ecco perché, reduce da una telefonata in cui una persona con cui lavoro mi comunicava il licenziamento di 250 dei suoi colleghi, e grazie alla pressione costante di un gasista (che sono mesi che vuole questa traduzione), pongo la prima pietra di un’altra opera che spero torni utile a tanti.

Ho tradotto al volo il primo capitolo del corso. Eccolo qui:

CAPITOLO 1 – CREDO TRE COSE

È molto importante distinguere tra fatti, opinioni e idee personali. Cercherò di essere estremamente chiaro quando presento dei fatti, riporto delle opinioni o comunico idee che sono mie.

Quindi lasciatemi cominciare da questo. Io ho maturate tre idee che sto per condividere con voi e userò poi il resto del tempo per mostrarvi come sono arrivato a queste idee.

La prima è che i prossimi 20 anni saranno completamente diversi dagli ultimi 20. Perché questo è importante?  Perché tendiamo a basare la nostra idea del futuro sulle nostre esperienze più recenti. Questo comportamento è umano, ma fa anche una grande differenza nei momenti chiave. Quindi vi dico che enormi cambiamenti sono già in corso. La prima volta che ho affrontato questo argomento in una conferenza tre anni fa dicevo “stanno arrivando enormi cambiamenti”. Beh, ora sono arrivati, e la mia idea è che sono in corso adesso, e vi spiegherò perché credo che sia così.

Penso inoltre che sia possibile (possibile non assolutamente certo) che la rapidità e la dimensione del cambiamento possa superare le capacità di adattamento delle nostre istituzioni sociali e di supporto.

L’uragano Katrina ci ha insegnato che una grande città degli Stati Uniti può essere spazzata via e rimanere in stato di prostrazione per anni. Questo è un esempio di un grande cambiamento che avviene più velocemente della nostra capacità di rispondere. I tipi di cambiamento che prevedo nel panorama economico sono più grandi di un evento come Katrina. Molto più grandi.

Il mio terzo convincimento è che non ci manca nessuna tecnologia o conoscenza necessaria a costruire per noi stessi un futuro migliore. Piuttosto ci manca la volontà politica, e questo riflette il fatto che “noi, il popolo” non abbiamo chiesto tutti assieme cambiamenti reali e sostanziali. Quindi la buona notizia è che disponiamo già di tutto ciò che serve; la cattiva è che potremmo non usarlo abbastanza in fretta.

Ricordate, queste sono semplicemente le mie idee in questo momento, e mi riservo il diritto di cambiarle se nuove informazioni suggerissero che sono sbagliate.

video e testo originale

Ci ho messo una ventina di minuti (ma alcuni sono molto più lughi), se mi leggono una decina di persone che sappiano tradurre dall’inglese (che non siano i nostri traduttori già impegnati in altre cose) e ci danno una mano facciamo in un attimo (con un’ora o due a testa è fatta). Vediamo se funziona.

Chi ci aiuta?

PS: se qualcuno vuole contribuire metta un commento in cui dice che capitolo intende tradurre e tutti gli altri leggano.

AGGIORNAMENTI!

Capitolo 1 – Fatto
Capitolo 2 – Fatto
Capitolo 3 – Fatto
Capitolo 4 – Fatto

Capitolo 5 – Fatto
Capitolo 6 – Fatto
Capitolo 7 – Fatto
Capitolo 8 – Fatto

Capitolo 9 – Fatto
Capitolo 10 – Assegnato a Umberto
Capitolo 11 – Fatto
Capitolo 12 – Fatto

Capitolo 13 – Fatto
Capitolo 14 – Fatto
Capitolo 15 – Fatto
Capitolo 16 – Fatto
Capitolo 17 – Fatto
Capitolo 18 – Assegnato a Luca
Capitolo 19 – Assegnato a Luca
Capitolo 20 – Fatto

Tag: , ,

75 Risposte to “È tempo di capire questa crisi”

  1. Umberto F Says:

    Traduco il secondo capitolo

  2. Cristiano Says:

    Grandi Umbi!

  3. Giuseppe Maggikovento Says:

    Sto traducendo il capitolo 5. non so se riesco a completarlo. Poi come faccio a postarlo?

  4. Cristiano Says:

    Mitico Giuseppe. Me lo mandi vie email

  5. Umberto F Says:

    CAPITOLO 2 – LE 3 “E”

    Un cambiamento radicale ci attende. Per comprendere la natura di questo cambiamento, abbiamo bisogno di capire le tre “E” – Economia, Energia e Ambiente – con le quali trascorreremo il resto del nostro tempo nel Crash Course.

    La prima “E” è l’economia, che è la lente attraverso cui il Crash Course guarda il mondo. L’economia comprende quattro principali aree di interesse: la moltiplicazione del denaro, il primo collasso della strategia globale di proliferazione del credito, l’invecchiamento della popolazione, il fallimento della tutela nazionale.

    La seconda “E” è l’energia. Esploreremo le implicazioni del Picco del Petrolio su un sistema economico che si basa sulla continua espansione.

    La terza “E”, l’ambiente, sta cominciando a esercitare un peso economico difficile da quantificare ma certamente significativo a causa della contrazione delle risorse e delle altre pressioni sul sistema, mentre nello stesso tempo le altre due “E” stanno attirando il vostro denaro e la vostra attenzione.

    Allora, che cosa voglio dire quando dico, “Un cambiamento radicale ci attende …”? Bene, cominciamo ad addentrarci nelle tre “E”, con le quali trascorreremo il resto del nostro tempo in Crash Course.

    La prima “E” è l’economia, che è la lente attraverso cui il Crash Course guarda il mondo. L’economia comprende quattro principali aree di interesse: la moltiplicazione del denaro, il primo collasso della strategia globale di proliferazione del credito, l’invecchiamento della popolazione, il fallimento della tutela nazionale. Se non è tutto chiaro non preoccuparvi; Discuteremo ciascuna di esse in dettaglio.

    La seconda “E” è l’energia. Esploreremo le implicazioni del Picco del Petrolio su un sistema economico che si basa sulla continua espansione. Questo argomento è talmente importante che vorrei dedicare ad esso l’intero Crash Course, ma non posso, e non lo farò.

    E infine, la terza “E”, l’ambiente, sta cominciando a esercitare peso economico difficile da quantificare ma certamente significativo a causa della contrazione delle risorse e delle altre pressioni sul sistema, mentre nello stesso tempo le altre due “E” stanno attirando il vostro denaro e la vostra attenzione.

    La storia che sto per raccontarvi si intreccia attorno a tutte le tre “E”, e si propone di dimostrarvi come il nostro sistema monetario ha perso il contatto con la realtà, fino a produrre una grave instabilità o addirittura un collasso.

    E corretto dire che questo particolare insieme di questioni, di problemi, se si vuole, non è mai stato affrontato prima su questi piani.

    Mai.

    Trovare tutto ciò terrificante o esilarante è semplicemente una questione di mentalità. Una chiave di comprensione è armarsi di informazioni accurate e dettagliate. Questo è ciò che si propone il Crash Course.

    Affrontata singolarmente, ciascuna delle sub-aree di ciascuna delle tre “E” potrebbe consumare interamente la vostra completa attenzione. Io affermo invece che questi problemi sono interconnessi in modo da non potere essere risolti in modo isolato. Tutte e tre le “E” dovranno essere affrontate contemporaneamente.

    In che maniera sono collegate? Con qualcosa di molto potente e di cui abbiamo un disperato bisogno di conoscenza. Vi prego di unirvi a me per il capitolo 3: la crescita esponenziale.

  6. luca Says:

    se sono ancora liberi il 3 o il 4 io ci stò
    ciao!

  7. Cristiano Says:

    Sono liberi anche tutti gli altri se proprio non sai che fare😉

  8. luca Says:

    va bene intanto il 3 e il 4
    un abbraccio

  9. Lino Says:

    Io posso tradurre volentieri il capitolo 7 e 8 (però ho tempo solo nel prox. weekend, quindi invierò le traduzioni entro domenica 1 marzo).

    Fammi avere la tua mail per inviarti il tutto.

    Lino
    RiGAS – Gruppo Acquisto Solidale di Rimini

  10. Cristiano Says:

    Vai Lino… grazie!

  11. Lino Says:

    Cristiano,

    ricordati di inviarmi la tua mail.
    La mia é nsbraccia(at)omniway.sm

    Un salutone.

    Lino
    PS: Pubblicherai tutto sul Blog oppure farai una raccolta in .pdf (o magari tutte e due)???

  12. Diana Says:

    Io faccio il 9, appena è pronto te lo mando!
    diana

  13. Cristiano Says:

    Ottimo..🙂

  14. English to Italian « Transition Italia Says:

    […] Sapete tradurre dall’inglese anche se non siete traduttori professionisti? Bene, serve aiuto qui. […]

  15. daniela Says:

    Ciao,
    io posso offrirmi per il cap. 14. Penso di riuscirci entro il finesettimana.

    Daniela

  16. Raffa Says:

    Ragazzi però dovete muovervi…la fine del capitolo 2 ha troppa suspence! qualcuno può anticiparmi qualcosa del 3??? Ve ne sarei davvero grata…

  17. Cristiano Says:

    Vai Dany, è tuo.

  18. Glauco Says:

    Raffa, basta chiederlo a Luca che lo ha tradotto….
    vai Luca!!!!

  19. luca Says:

    arrivo arrivo…panf..panf

  20. Glauco Says:

    ops… non volevo farti fretta… vedendo “cap3 FATTO” e non “assegnato a..” pensavo l’avessi gia’ tradotto….

    per il 20… proporrei di cercare di convincere Chris Martenson a modificarne un po’ il tenore… magari inspirandogli un po’ di sano ottimismo Transizionista….
    perche’ cosi’ com’e’… temo assalti ai supermercati e banchi metallo…:-/

  21. Cristiano Says:

    sono tradotti da 1 a 6, ho ricevuto dallo staff di Chris le modalità di distribuzione e ci sono alcune regole, per altro molto ragionevoli, quindi direi di seguirle.

  22. Lino Says:

    Appena inviata a Cristiano la traduzione dei capitoli 7&8.

    Dai che siamo a buon punto!!!

    Lino

  23. Pilar Says:

    Ciao Cristiano:

    Io posso offrirmi per il cap. 17B per il prossimo weekend.

    Saluti,

    Pilar (GASBAZ)

  24. Cristiano Says:

    Andiamo come dei missili… siamo mitici !🙂

  25. Cristiano Says:

    Vai Pilar, è tuo… grazie.

  26. mauro Says:

    sto raccogliendo i vari capitoli tradotti con l’intento di leggerli ed eventualmente farli girare tra i miei conoscenti, il mio g.a.s. in primis. ho copiato il I e il II cap. dove posso reperire gli altri?
    grazie mille, ai traduttori soprattutto.
    mauro

  27. Cristiano Says:

    @ mauro

    Ho chiesto a Chris Martenson l’autorizzazione a diffondere la traduzione (mi sembra giusto rispettare il suo lavoro). Appena è tutto a posto sul piano formale metteremo tutto a disposizione di tutti gratuitamente sui vari blog transizionisti, credo sia questione di pochi giorni. Resistete!

  28. Glauco Says:

    sti gasisti…. soliti approfittatori …. 😀

  29. Gabriele Says:

    Troppo bravi!!! Se sapessi meglio l’inglese mi ci metterei anche io!
    Baci e abbracci. Gabriele

  30. Cristiano Says:

    Beh, tu continua a fare il tifo che serve anche quello…

  31. luca Says:

    prendo il 18 e 19
    Ciao!

  32. Cristiano Says:

    È rimasto orfano il 16… poverino, chi lo vuole?

  33. luca Says:

    va beh è corto prendo anche quello ciao!!

  34. Glauco Says:

    SEI UN MITOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!

    ti prometto che quando tornerai a Bologna…. ti ospitero’ in una delle brandine dei figli, e chiedero’ loro di non adottare tutte quelle tecniche di tort… persuasione che solitamente usano con noi…..
    😀

  35. Deborah Says:

    Ciao a tutti, mi chiamo Deborah e faccio la traduttrice – serve ancora aiuto per questo?

  36. luca Says:

    Cara Deborah come no! ti cedo volentieri il 16° cap GRAZIE!
    @ Glauco carissimo vada per la brandina basta che non litigate con Marco e Daria vorrà dire che farò un passaggio anche sol loro divano…
    un grande abbraccio a tutti voi!

  37. laura Says:

    Salve a tutti! mi chiamo Laura. Non sono una traduttrice professionista, ma posso dare una mano se serve ancora..

  38. luca Says:

    hm..beh apprezzerei molto , sono un pò affannato con altri lavori impellenti, se vuoi c’è il 16°… altrimenti continuerò io.
    Ciao!

  39. laura Says:

    E’ un pò tecnico ma ci provo…ci lavoro nel week-end. Spero di tradurre bene….

  40. luca Says:

    :-))) solo una parola GRAZIE! se vuoi poi lo rileggo, ma d’altronde anche i miei hanno bisogno di una revisione esterna…

  41. laura Says:

    Luca, mi daresti la tua mail così ti mando il cap.16? Va sicuramente rivisto. Evidenziate in giallo le parti critiche… Grazie

  42. luca Says:

    Hai già fatto ! Fantastica! bene così mando tutto a Cristiano lucapellarini@libero.it
    E ..Grazie!! a nome di tutti

  43. luca Says:

    A proposito..Cristiano! tutto bene o sei a letto steso da sindrome da superlavoro…
    Un abbraccio

  44. laura Says:

    Ciao Luca. Ti ho mandato il file all’indirizzo che mi hai dato. Lo hai ricevuto? Sei riuscito ad aprirlo?

  45. luca Says:

    Ciao Laura ,tutto a posto ho ricevuto il file, ti ho risposto subito ma evidentemente si è perso per strada..grazie ancora ottimo lavoro!

  46. glauco Says:

    egoisti…..:-(
    mandi anche a me?????

  47. Cristiano Says:

    Non gli date niente, solo dopo che vi ha fatto almeno 2 ore di massaggi di rilassamento post traduzione….😉

  48. luca Says:

    Glauco lo sai che il Boss è categorico ,prima le regole…intanto faccio l’amanuense..c’ho pure il saio per la notte. Appena glie la faccio rimando tutto al mittente. A tutti e due un abbraccio ..a Cristiano !!!ENERGETICO!!!
    Ah! il cap.16 è fatto grazie a Laura!

  49. Glauco Says:

    mannaggialapupazza*+à°#ççòò%&%
    ma che e’ sta dittatura????
    vabbe’…. mi consolo con l’ultimo numero del Consapevole, sembra il riassunto degli ultimi due anni della mia vita, saltando a pie pari tutto il gasbismo pero’😦

  50. Stè Says:

    Vedo che forse è tardi, ma se volete ci sono anche io.
    Altrimenti tenetemi “buona” per altre traduzioni.
    Ciao

  51. Cristiano Says:

    Tardi? Non è mai tardi, fidati…

  52. luca Says:

    Ciao Ste se vuoi c’è il cap. 20, cosi alleggeriamo un pò Cristiano . che ne dici?

  53. Stè Says:

    bene, è mio allora

  54. luca Says:

    Grandiosa! Grazie!!🙂

  55. nicola Says:

    … d’uffico? Nominato traduttore in pectore honoris causae sul campo?😀
    …Ok… ma ci metterò un pochino…
    Il 21 capirai perchè😉

  56. laura Says:

    Ragazzi, sono in lutto. Abbiamo perso alle regionali in Sardegna! Non so più cosa pensare…Ho bisogno di conforto!

  57. Cristiano Says:

    Al momento c’è un solo livello che da speranza di azione e risoluzione, quello delle comunità. Attraverso le comunità possiamo forse ricostruire un livello politico diverso, ma bisogna ripartire dal basso e con metodi, intenti e spirito autenticamente nuovi. C’è tanta gente che ha voglia di partecipare se vede che partecipare è davvero possibile e non si tratta di una mossa di facciata. Facciamo partire la Transizione nelle nostre comunità e forse produrremo veri cambiamenti. La politica purtroppo non ha ancora capito cosa sta succedendo e continua a pensare al mondo che c’era prima invece di inventare il mondo che deve arrivare (vedi anche qui).

  58. Glauco Says:

    Richiedesi gentilmente traduzione link inviato dal Capo.
    Qualora presente richiesta non venga ottemperata….
    i massaggi saranno DOLOROSI!!!

  59. Cristiano Says:

    Ragazzi imparare l’inglese (o trovare altri traduttori) il nucleo traduzioni sta schiattando sotto il peso del lavoro da fare… (e cmq di massaggi non ne abbiamo visto nemmeno uno)😉

  60. Lino Says:

    Ciao a tutti. A che punto siamo?? Serve aiuto per completare le ultime traduzioni??

    Sono impaziente di poter visionare e diffondere il lavoro completato.

    Lino
    RiGAS – Gruppo Acquisto Solidale Rimini

  61. Glauco Says:

    ..so che siete impegnati in mille faccende… ma la traduzione come va????

  62. Michele Says:

    Ciao a tutti.
    Qualcuno mi puoi dire dove posso scaricare la traduzione del crash course?
    Grazie
    Michele

  63. Glauco Says:

    chiedi a Cristiano…. via mail
    se non risponde adottero’ altre metodiche…….

  64. Glauco Says:

    Hanno (gli altri..:-/ non io) finito la traduzione, ora servono i nomi di quelli che hanno partecipato per metterli nel sito del crash course, se vi fa piacere, me li mandate a questo indirizzo glaucodona at gmail.com
    alcuni li ho copiato dall’elenco qui sopra, altri non li capisco.. tipo’ Ste’ e maggikovento..:-)
    ciao

  65. Michele Says:

    Ciao,
    sarei molto interessato alla traduzione del corso.
    Avete fatto sicuramente un ottimo lavoro, ma forse proprio per questo sarebbe il caso di renderlo accessibile. Io non sono riuscito a trovarlo.
    Suggerimenti?
    grazie
    Michele

    • Cristiano Says:

      Dunque, in effetti è una faccenda un po’ complicata, comunque quando sarà pronto direi che lo troverai sul sito dell’autore e poi noi lo metteremo da qualche parte (non so ancora dove, su youtube probabilmente).

      Perdonaci ma nel frattempo abbiamo avuto altre priorità è questo era rimasto un po’ indietro… @ Glauco gli dai poi una mano tu?

      • Michele Says:

        Grazie per la tua risposta e scusami se mi permetto di insistere.
        Sarebbe possibile avere un anteprima del materiale in forma privata, ad esempio per posta elettronica?
        grazie
        Michele

  66. Glauco Says:

    Michele, mandami la tua mail qui
    glaucodona at gmail.com
    ciao

  67. biagio lembo Says:

    ciao ragazzi …
    pare che sono arrivato tardi, avete già tradotto tutti i capitoli🙂
    comunque… io credo che i sottotitoli non bastino in italia. Bisognerebbe fare un doppiaggio come hanno fatto per la versione spagnola. Avete informazioni al riguardo? Pensate che sia possibile avere accesso ai file power point originali per tradurre le slide e agganciare la traccia audio del narratore in italiano??

    fatemi sapere, mi offro volontario se c’è del lavoro da fare.

    ciao a tutti

  68. Finalmente! Il Crash Course completo con sottotitoli in italiano! « Transition Italia Says:

    […] dopo tanto tempo sono pronti su http://www.indipendenzaenergetica.it tutti e 22 i capitoli della versione sottotitolata in […]

  69. Dario Tamburrano Says:

    E’ tutto online sottotitolato! Avevate perso la speranza eh!!!! http://transitionitalia.wordpress.com/2011/10/02/finalmente-il-crash-course-completo-con-sottotitoli-in-italiano/

  70. glaucodona Says:

    GRANDE DARIOOOOOOOOOOOOOOOO:-))))))))))))

  71. Finalmente! Il Crash Course completo con sottotitoli in italiano! « San Lazzaro Citta' di Transizione Says:

    […] dopo tanto tempo sono pronti su http://www.indipendenzaenergetica.it tutti e 22 i capitoli della versione sottotitolata in […]

  72. Il Crash Course in italiano (video corso per capire la crisi sistemica di oggi e domani e affrontarl​a al meglio) | perterra Says:

    […] dopo tanto tempo sono pronti su http://www.indipendenzaenergetica.it tutti e 22 i capitoli della versione sottotitolata in […]

  73. Il Crash Course completo con sottotitoli in italiano « Idee per la Transizione a Carpi Says:

    […] dopo tanto tempo sono pronti su http://www.indipendenzaenergetica.it tutti e 22 i capitoli della versione sottotitolata in […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: