Disastro nell’India del Nord

Lo so, vi aspettate il post sull’Incontro di Transizione, ma al mio rientro ho trovato nella posta elettronica una email di Brigeetha mia carissima amica indiana (ha 60 anni, ma è come se fosse mia sorella).

È un medico, missionaria laica, ha dedicato tutta la vita alla cura dei più poveri e vi assicuro che Maria Teresa le fa un baffo (non è una battuta).

Gestisce due ospedali (e una serie infinita di progetti di assistenza) a Luknow, nello stato dell’Uttar Pradesh, uno dei più poveri, corrotti e tormentati dell’India.

Come vedete mi scrive solo per scusarsi del fatto che non si è fatta sentire per un lungo periodo, ma io so che in una situazione come questa ha bisogno di soldi.

Quindi, entro un paio di settimane (il tempo di raccogliere un po’ di denaro) farò un bonifico dal mio conto corrente direttamente al suo, chiunque voglia aiutarmi può fare un bonifico sul mio conto con la causale “Per Brigitta”. Questi sono i dati:

IBAN: IT 18 U 02008 36580 000010393414
Unicredit Banca di Anzola dell’Emilia (Bo)
Conto intestato a Bottone Cristiano

Considerate che nelle sue mani 5 euro diventano 500, quindi vanno benissimo anche piccolissime somme. Grazie a tutti.

Ecco la lettera:

Dear Cristiano

Due to my busy schdule I was not very close in touch with you and with correspondence. In between I came to know that you were on leave. I am sure you are back.

You must be reading the news everyday about India especially north India.
We are affected by natural calamities like floods, wind for more than 5-6 months. Due to which poor people lost their huts and crops, living under plastic sheets in darkness. All types of communications are cut off. Boats are taking the people to rescue places.
To add to the problems plenty of people are bitten by poisonous snakes and mad rabid dogs.
You can imagine the situation .
Concurrent epidemics of diarrohea, vomitting , hepatitis, malaria, filaria etc etc.

Many people died and many are dying, especially the children and old people

Now the rain stopped but the rivers are breaking and canals are let off and so the situation is more grave.

Terrorist activities are a fashion now. All major cities are affected.
Risk of life everywhere. Innocent and the poor are the worst victims.

Political unstability and Their lack of political will add to the problems.

So you can imagine how busy we have been. There is no end to the work.
Hope all well there. What about your friend psychiatrist. When is he starting the project with me?
This year we had the maximum psychiatrist victim due to all problems.

Thanking you with all our prayers.
I will be more in touch with you.

Your’s affectionately
Brigeetha

_____________________________________
Traduco liberamente:

Caro Cristiano,

a causa dei miei impegni non ci siamo sentiti molto ultimamente.
Poi ho saputo che eri partito, ma ora penso tu sia già tornato.

Probabilmente devi aver letto tutti i giorni le notizie sull’India, soprattutto sull’India del Nord. Siamo stati colpiti da calamità naturali come alluvioni, venti fortissimi per più di 5-6 mesi. A causa di questo la gente più povera ha perduto le proprie capanne e i raccolti. Vivono sotto fogli di plastica nel buio. Tutti i sistemi di comunicazione sono interrotti. I soccorsi sono portati con barche.

Inoltre [ndt – per la mancanza di riparo e per lo sconvolgimento ambientale] molte persone sono state morse dai serpenti velenosi e dai cani randagi affetti da rabbia.

Puoi immaginarti la situazione.

Aggiungi epidemie di diarrea, vomito, epatite, malaria, filaria ecc..
Tanta gente è morta, tanta sta morendo, soprattutto bambini e anziani.

Ora la pioggia è finita, ma i fiumi esondano e i canali scoppiano così la situazione è ancora peggiore.

Le attività terroristiche sono diventate di moda. Tutte le città più grandi sono colpite. Si rischia la vita ovunque. Innocenti e poveri sono i più colpiti.

Il sistema politico è instabile e i politici incapaci, e questo si aggiunge agli altri poroblemi.

E così puoi immaginare quanto siamo stati impegnati. Il lavoro [ndt – all’ospedale] non finisce mai.
Spero voi stiate tutti bene. Che fine ha fatto il tuo amico psichiatra? Quando viene a cominciare quel progetto con me? Quest’anno abbiamo avuto un picco dei casi psichiatrici a causa di tutti questi disastri [ndt – lo psichiatra sta studiando inglese che sennò va là e fa un disastro].

Sei sempre nelle nostre preghiere.
Ci sentiamo presto.

Tua con affetto.
Brigeetha. V.
Annunci

Una Risposta to “Disastro nell’India del Nord”

  1. Aiutare Brigeetha « Io e la Transizione Says:

    […] Oggi ho spedito a Brigeetha 900 euro. Grazie a tutti quelli che hanno voluto […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: